CLICK o TAP sulla miniatura per vedere, in dettaglio i risultati delle lavorazioni.

Pulitura 2M - cell 3470723130

Abbigliamento

in pelle


fotogallery di giacconi in pelle liscia, camoscio e nabuk, lavati in acqua presso la Pulitura 2M in provincia di Udine

Clicca sull'immagine sopra per vedere esempi di lavorazione

Servizio ritiro e riconsegna in tutta ITALIA

Tariffe di spedizione e modalità di pagamento


Valuta il mio lavoro e scrivi una
Recensione su Google

Abiti in pelle

Informazioni lavaggio

Il lavaggio dei capi in pelle viene eseguito rigorosamente a mano capo per capo, modificando di volta in volta le modalità a seconda della: confezione, colore, usura, tipologia di pellame e grado di sposco.
I metodi di lavaggio in acqua adottati per i capi in pelle, offrono allo stesso tempo, un'azione detergente superiore rispetto al lavaggio a secco tradizionale, e una azione più delicata sui colori e struttura dei pellami.
La tipologia del lavaggio viene decisa in base al: tipo di pellame, allo stato di usura del capo e alle richieste fatte dal cliente. Il prezzo viene concordato preventivamente con il cliente.

Autore del testo Maurizio Mucin.
PER LA RIPRODUZIONE DEI TESTI E IMMAGINI VEDI IL COPYRIGHT NEL PIEPAGINA

Standard

di lavorazione.

Tutte le pelli liscie, (nappe), se necessario, o su richiesta vengono di norma, ritinte tinta su tinta.
Tutte le pelli in aniline prima di essere ritinte vengono impermeabilizzate per mantenerne la morbidezza iniziale.
Tutte le pelli scamosciate vengono riconciate manualmente dopo il lavaggio.

La necessità di una ricoloriture tinta su tinta per le pelli: nappe, aniline e resinate ( nappate ), viene valutata alla consegna del capo, e concordata con il cliente. Per le pelli scamosciate e Nabuck deve essere richiesta come lavorazione aggiuntiva ed è soggetta a valutazione. Il cambio tinta per tutte le pelli è soggetta a valutazione.

Autore del testo Maurizio Mucin.
PER LA RIPRODUZIONE DEI TESTI E IMMAGINI VEDI IL COPYRIGHT NEL PIEPAGINA

Ripristino

capi danneggiati.

È difficile che un capo in pelle venga rovinaro dalla lavorazione di lavaggio se fatta con competenza. Quando succede, le motivazioni possone essere:

  1. il lavaggio, ha semplicemente evidenziato dei difetti del pellame che in fase di conceria erano stati mascherati.
  2. la colorazione del pellame era stata eseguita con coloranti economici o non opportunamente fissati.
  3. sono state adoperate pelli provenienti da paesi che adottano tipologie di concia non conforme agli standard.
  4. sono state adoperate pelli provenienti da allevamenti allo stato brado, dove gli animali hanno subito ferite e punture di insetti. Queste pelli presentano numerose cicatrici che vengono mascherate da opportuni trattamenti in conceria, ma si evidenziano nuovamente dopo la fase di lavaggio.
  5. in fase di confezione del capo, sono state adoperate pelli simili nel colore, ma di consistenza diversa semplicemente perche' provenienti da zone diverse dell'animale es.
    1. zona schiena - pelle compatta e uniforme.
    2. zona pancia - pelle porosa e flaccida con presenza di smagliature
    3. zona collo - pelle poco uniforme con presenza di smagliature.
    4. o addirittura provenienti da diverse partite di pelle. Tali tipologie di pellame se non opportunamente selezionate nella confezione, dopo il lavaggio danno origine a deformazioni e scoloriture differente tra i vari quadranti che compongono il capo.
  6. eccetera - eccetera - eccetera.

Delle volte si e' costretti a una finitura diversa da quella originale, presente all'acquisto, in quanto essendo questa frutto di lavorazione in conceria non e' riproducibile artigianalmente sul capo confezionato. Certamente qualche volta sono presenti delle differenze rispetto al capo nuovo che comunque non ne compromettono la portabilità. Da notare che un capo in pelle cambia il suo aspetto originale con il passare del tempo anche se non e' mai stato utilizzato. Se un capo dopo lavato sembra rovinato e' probabile che non siano state eseguite tutte le lavorazioni necessarie al processo di lavaggio. Generalmente basta risottoporlo a un trattamento di lavaggio fatto con competenza per poterlo riutilizzare.

Autore del testo Maurizio Mucin.
PER LA RIPRODUZIONE DEI TESTI E IMMAGINI VEDI IL COPYRIGHT NEL PIEPAGINA

Da sapere

Restringimenti

Può accadere che un capo in pelle scamosciata o in nabuck dopo il lavaggio si sia ristretto.
Se il capo è stato lavato a secco carico di umidità, e il restringimento è avvenuto in macchina, nella fase di asciugamento non ci sono molte possinbilità di allargarlo.
Se il restringimento è dovuto, come nella maggior parte dei casi, solo a un rilassamento del pellame, si può tranquillamente riportare il capo alla taglia originale o in qualche caso anche maggiore. La pelle quando riceve la concia(*) diventa morbida ed elastica la si può tendere per riportarla alla taglia giusta e una volta asciutta mantiene tale dimensione. Per fare ciò serve la collaborazione del titolare del capo il quale indossandolo appena conciato lo assesta con opportune tensioni alla propria figura.
(*)concia trattamento atto a conservare il pellame e proteggerlo dalla pioggia.

Autore del testo Maurizio Mucin.
PER LA RIPRODUZIONE DEI TESTI E IMMAGINI VEDI IL COPYRIGHT NEL PIEPAGINA

Da sapere

Scoloriture

Premetto che la perdita e la variazione di colore sui capi scamosciati avviene anche se non usati per i seguenti motivi:

  1. i grassi presenti nella pelle, danno tono e rendono brillante il colore del capo, col passare del tempo questi si "consumano" rendendo il colore più spento.
  2. la luce naturale comporta un effetto di ossidazione sbiadendo e variando anche notevolmente la tinta del capo, per rendervi conto di ciò osservate sotto il collo, sotto le ascelle, sotto le patelle delle tasche nelle parti interne del capo. In questi punti nascosti alla luce, il colore originale è rimasto quasi inalterato.

Durante il lavaggio a secco in solvente, alcuni colori, in particolare nero, blu, marrone, verde, bordò, se non opportunamente fissati in conceria, si sciolgono nel bagno di lavaggio e alla fine il capo risulta sbiadito. Si rimedia ritingendo il capo ma......" non a spese della pulitura."

Per il lavaggio di questi capi io utilizzo un trattamento in acqua molto delicato sui colori e sui pellami. Tuttavia qualche volta anche con il lavaggio in acqua in presenza di coloranti non fissati o fissati con prodotti economici si ha una notevole perdita di colore alla quale si rimedia ritingendo il capo ma...... " non a spese della pulitura." in questi casi il capo rimane mettibile ma si possono avere discordanze di colore anche importanti rispetto alla tinta originale.

Autore del testo Maurizio Mucin.
PER LA RIPRODUZIONE DEI TESTI E IMMAGINI VEDI IL COPYRIGHT NEL PIEPAGINA